Nessuno pensa da solo

Lev Vygotskij PoloniCult

Vygotskij ebbe assieme l’onore e l’onere di vivere pressoché interamente uno dei periodi più complessi della storia russa e mondiale. Nato nel 1896 in una cittadina delle propaggini bielorusse dell’impero zarista, si trasferì presto a Mosca per i suoi studi di giurisprudenza conclusi nel 1917, data dalla cui evidenza simbolica è impossibile sfuggire. Gli anni successivi lo videro scalare numerose posizioni negli ambienti che contavano della psicologia e della pedagogia approfittando anche di un mondo -quello della nuova Russia socialista- ancora in assestamento geopolitico e alla ricerca di una sua identità definita. Fino al 1934, anno della sua morte per tubercolosi, il mondo non era pressoché per nulla a conoscenza di quanto Vygotskij aveva teorizzato, studiato e dibattuto in 17 anni di intensa attività e non lo sarebbe stato ancora per diverso tempo, dal momento che la rete a maglie strette del realismo socialista promossa dal ministro stalinista Zdanov non avrebbe in nessun modo potuto comprendere la psicologia nella cornice del sapere proletario.

Continua a leggere

30 Condivisioni