Czesław śpiewa: il bardo sghembo che incanta e indigna

Czesław śpiewa

C’è un personaggio trasversale nella musica polacca degli ultimi anni in grado di raccogliere consensi a vari livelli e accordare -è il caso di dirlo- le esigenze della musica colta, del cantautorato e del pop da classifica, tutto questo pur attirandosi antipatie e ire da parte di almeno metà dell’opinione pubblica. È un fisarmonicista dalla voce acuta, a volte persino stridula, e frontman di una band che domina con il suo nome al punto tale che spesso le due cose si confondono. Lui si chiama Czesław Mozil ma al mondo degli ascoltatori è noto come Czesław Śpiewa.

Continua a leggere

13 Condivisioni

Plac Zbawiciela. Chi salva l’umano? (Per Krauze)

Lo scorso Dicembre la Polonia ha perso uno dei suoi migliori registi. La scomparsa prematura di Krzysztof Krauze ha profondamente rattristato il mondo del cinema polacco, a partire dalla celebre scuola di cinema di Łódż (in cui Krauze stesso si era formato), che ha dedicato una rassegna cinematografica aperta al pubblico con i grandi successi del regista. Tra questi non è mancato Plac Zbawiciela (2006) […]

Continua a leggere