Wisława Szymborska. La vita a volte è sopportabile

La vita a volte è sopportabile, parola di Wisława Szymborska. di Salvatore Greco Si dice spesso che sia difficile raccontare i grandi scrittori, farli parlare al di fuori dalle loro opere o dagli eventi che ne descrivono l’esistenza. Tuttavia la settima arte in questo è uno strumento potentissimo, quello che…

Continua a leggere

Condivisioni 0

Iwaszkiewicz e l’Italia: un racconto vicendevole

di Salvatore Greco Nel panorama della Polonia a scaffale da poche settimane c’è una gradita sorpresa, le Novelle italiane di Jarosław Iwaszkiewicz finalmente disponibili in Italia dai tipi di 21 editore nell’efficace traduzione di Dario Prola. Di Iwaszkiewicz si parla poco e si legge poco, persino per gli standard “modesti”…

Continua a leggere

Condivisioni 0

Karolina Cicha, accordi e voci senza confini

di Salvatore Greco Nel panorama musicale polacco c’è un’artista quasi indefinibile che passa con disinvoltura dalle sonorità rock alla vocalità gipsy, dalle melodie klezmer al canto in polacco, in yiddish, persino in tataro ed esperanto. Questa musicista che non conosce confini vocali e di stile è una donna di 35…

Continua a leggere

Condivisioni 0

Klezmer, il suono polacco della tradizione ebraica.

di Salvatore Greco Viaggio nel mondo della musica klezmer tra identità ebraica, tradizione e modernità. Violini, fisarmoniche, violoncelli e clarinetti si rincorrono lungo indaffarati virtuosismi, poi rallentano fino quasi a fermarsi, le note si distendono su di un letto di malinconia e poi ancora riprendono furiose a rincorrersi o a…

Continua a leggere

Condivisioni 0

Ewa Lipska. Cara signora Schubert…

La lirica epistolare di Ewa Lipska di Salvatore Greco Roberto Vecchioni alle lettere d’amore ha dedicato una delle sue canzoni più belle. “Anche quando la guardi, anche mentre la perdi, quello che conta è scrivere” dice in due versi particolarmente riusciti. Difficile credere che Ewa Lipska conosca Vecchioni, ed è…

Continua a leggere

Condivisioni 0