Iwaszkiewicz e l’Italia: un racconto vicendevole

di Salvatore Greco Nel panorama della Polonia a scaffale da poche settimane c’è una gradita sorpresa, le Novelle italiane di Jarosław Iwaszkiewicz finalmente disponibili in Italia dai tipi di 21 editore nell’efficace traduzione di Dario Prola. Di Iwaszkiewicz si parla poco e si legge poco, persino per gli standard “modesti”…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Karolina Cicha, accordi e voci senza confini

di Salvatore Greco Nel panorama musicale polacco c’è un’artista quasi indefinibile che passa con disinvoltura dalle sonorità rock alla vocalità gipsy, dalle melodie klezmer al canto in polacco, in yiddish, persino in tataro ed esperanto. Questa musicista che non conosce confini vocali e di stile è una donna di 35…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Klezmer, il suono polacco della tradizione ebraica.

di Salvatore Greco Viaggio nel mondo della musica klezmer tra identità ebraica, tradizione e modernità. Violini, fisarmoniche, violoncelli e clarinetti si rincorrono lungo indaffarati virtuosismi, poi rallentano fino quasi a fermarsi, le note si distendono su di un letto di malinconia e poi ancora riprendono furiose a rincorrersi o a…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Ewa Lipska. Cara signora Schubert…

La lirica epistolare di Ewa Lipska di Salvatore Greco Roberto Vecchioni alle lettere d’amore ha dedicato una delle sue canzoni più belle. “Anche quando la guardi, anche mentre la perdi, quello che conta è scrivere” dice in due versi particolarmente riusciti. Difficile credere che Ewa Lipska conosca Vecchioni, ed è…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Stare Dobre Małżeństwo l’anima folk della Polonia

Storia informale di un lungo amore bizzarramente coniugale Circa due anni fa, mentre mi trovavo in un villaggio della splendida regione dei laghi in Varmia-Masuria, mi è capitata una situazione curiosa: stavo schiacciando delle patate lesse per preparare i famosi kluski e involontariamente ho iniziato a fischiettare un motivetto che…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Rejs: solcando le acque del socialismo (sur)reale.

A bordo della nave da crociera che racconta, ridendo, amarezze e assurdità di una Polonia che fu. Si dice che per capire davvero un popolo bisogna comprenderne l’umorismo. Ridere assieme, in fondo, è una delle cose più intime che esista e cogliere istintivamente i simboli comici di una cultura che…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Seksmisja, la Polonia che ride e irride

La distopia perfetta al servizio della risata critica. Difficile immaginare un mondo in cui non ci sono più individui di sesso maschile, abitato da sole donne dall’altissima capacità tecnologica. Difficile, probabilmente, immaginarlo come una distopia, un’utopia negativa, specie se le donne in questione sono anche particolarmente avvenenti. Dunque difficile al…

Continua a leggere

2 Condivisioni

Ryszard Kapuściński La missione del raccontare

Primo viaggio nel mondo del reportage polacco. – di Salvatore Greco – È tempo di allontanarsi un po’ dallo scaffale della poesia. Che Szymborska vi abbia coinvolto o annoiato, ora c’è da fare un passo nel fango, a bordo di treni sovraffollati in Lettonia, nel caldo della foresta pluviale o…

Continua a leggere

0 Condivisioni