Gli anni Trenta per la musica polacca.

L’Europa tutta, e non solo la Polonia, negli anni Trenta doveva somigliare molto all’ultimo atto del famoso dramma Wesele (Le nozze) di Wyspiański dove una danza surreale e macabra, abitata da uomini, fantasmi e simboli continua mentre fuori il mondo incombe, persino minaccioso. Allo stesso modo il mondo reale dove, mentre i governi silenziosamente si armavano,  cresceva la passione per il tennis, si ballava il Charleston e in Polonia impazzava la moda dei locali di cabaret per gentiluomini dell’alta borghesia dove ci si dedicava al calembour letterario e fiorivano orchestrine

Continua a leggere

0 Condivisioni

La Memoria passa per Edelman

La Giornata della Memoria è un momento rischioso dell’anno, quello in cui il sacrosanto dovere di onorare un debito con la storia rischia di confondersi con un esercizio di autoassoluzione, l’adempimento di un compitino sociale o -peggio- il pretesto per sollevare polemiche di rara sterilità. Su PoloniCult cercheremo di evitare tutto questo e cogliere l’occasione per raccontare un personaggio straordinario della storia e della letteratura polacca che della Memoria e della sua conservazione ha fatto la battaglia di una vita, Marek Edelman.

Continua a leggere

0 Condivisioni

Viaggio nella scena pop indipendente polacca

pop indipendente

Nel mondo di chi scrive canzoni per passione e voglia di esprimersi, internet ha senza dubbio avuto il merito di aiutare a costruire e allargare i circuiti underground che sono tali non per snobismo o pretese esoteriche ma perché difficilmente c’è spazio per tutti nel mercato mainstream e senza questi circuiti tanti bravi musicisti farebbero i ragionieri. Partendo da internet e dalle voci plausibili sentite qua e là PoloniCult vi porta alla scoperta della scena pop indipendente polacca.

Continua a leggere

0 Condivisioni

The Kurws, tra talento e sperimentazione.

Solo sette giorni fa avevamo portato nella musica di PoloniCult le liriche e tenebrose atmosfere di Jacaszek, oggi continuiamo il viaggio tra i suoni sperimentali in un’altra direzione, andando a spulciare note nel mondo di dissonanze meticolosamente studiate e improvvisazioni folli su basi precise e quasi matematiche che contraddistingue la caratura creativa dei Kurws.

Continua a leggere

0 Condivisioni

Jacaszek. Il suono onirico dell’assoluto.

Breve profilo di Michał Jacaszek, compositore e produttore polacco, tra i volti più interessanti della scena ambient e modern classical. di Salvatore Greco Abbiamo affrontato molti argomenti musicali in questa rubrica, dalla classica al folk, dal rock alla new wave passando per il jazz, oggi sulle pagine di PoloniCult andiamo…

Continua a leggere

0 Condivisioni

Wisława Szymborska. La vita a volte è sopportabile

La vita a volte è sopportabile, parola di Wisława Szymborska. di Salvatore Greco Si dice spesso che sia difficile raccontare i grandi scrittori, farli parlare al di fuori dalle loro opere o dagli eventi che ne descrivono l’esistenza. Tuttavia la settima arte in questo è uno strumento potentissimo, quello che…

Continua a leggere

2 Condivisioni