PoloniCult al DieciMinuti Film Festival 11

Logo Dieciminuti Film Festival PoloniCult

Il festival si svolge dal 26 al 30 gennaio al cinema-teatro Antares di Ceccano (Fr) ed è alla sua undicesima edizione. In undici anni gli schermi del cinema hanno proiettato più di 4000 cortometraggi coinvolgendo migliaia di spettatori, attori, registi, critici e personalità di rilievo del cinema italiano e internazionale e anche la Polonia quest’anno avrà la sua rappresentanza.

Continua a leggere

PoloniCult sotto l’albero di Natale.

PoloniCult sotto l'albero

Come l’anno scorso vi proponiamo una piccola lista di suggerimenti per gli ultimi regali di Natale, consigli di lettura e visione: i consigli di PoloniCult sotto l’albero di Natale. Tutte le redazioni che si rispettino arrivano a dicembre con una lista di libri di film o altro da suggerire ai…

Continua a leggere

Miasto 44: l’atrocità del male.

Miasto 44

Il 2014 ha visto venire alla luce una tra le più imponenti produzioni polacche dell’ultimo decennio: Miasto 44 può vantare infatti un budget di ben 5,8 milioni di euro. Il giovane regista Jan Komasa (classe 1981) ha dovuto aspettare 8 anni per raccogliere i fondi necessari e riuscire a portare sul grande schermo il suo progetto. Oltre ad aver diretto il film, Komasa ne firma anche la sceneggiatura, rendendosi un autore a tutti gli effetti.

Continua a leggere

Poszukiwany poszukiwana, Bareja e la commedia impegnata

Poszukiwany poszukiwana

Bareja, rappresentante tra i più prestigiosi della commedia polacca, dopo gli anni sessanta, che la critica ritiene fondamentalmente segnati da una commedia votata al riso fine a se stesso, passò, negli anni settanta e ottanta (e a partire proprio dal film che qui presento) a un cinema più impegnato, che dietro a esilaranti gags e situazioni comiche veicola una pungente critica sociale

Continua a leggere

Carte Blanche, storie di ordinaria decadenza.

Carte Blanche

Ispirato a una storia vera che qualche anno fa suscitò scalpore sulla stampa polacca, Carte Blanche è un film uscito nei primi mesi di quest’anno e che è ha ottenuto un buon successo di pubblico e critica. Si tratta della seconda opera sul lungo formato del regista quarantacinquenne Jacek Lusiński fino a qualche mese fa poco noto anche agli stessi spettatori polacchi.

Continua a leggere

Popiełuszko: la libertà vive in noi.

Popieluszko

Le travagliate vicende della Polonia durante il periodo socialista e le sue aspre battaglie per la libertà fecero emergere figure carismatiche e incisive, un nome su tutti, quello del leader di Solidarność Lech Wałęsa (ritratto sullo schermo lo scorso anno nell’ultimo lavoro del maestro Andrzej Wajda, a lui dedicato).
Tra attivisti, operai e gente comune, rimase inciso nella storia anche il nome di Jerzy Popiełuszko, rimasto purtroppo (troppo spesso) sconosciuto e dimenticato, soprattutto tra i più giovani.

Continua a leggere